Licata, 21enne teneva in casa una mitraglietta
Due anni fa gli trovarono una pistola e un fucile

Redazione

Cronaca – La polizia ha arrestato Mario Savio Incorvaia. Due anni fa era stato fermato in flagranza di reato, insieme al fratello, perché in possesso di armi comuni e cartucce. Guarda la foto

Di professione risulta pescatore, ma a casa teneva una mitraglietta. È con l'accusa di detenzione illegale di arma da guerra che la polizia, a Licata, ha arrestato negli scorsi giorni il 21enne Mario Savio Incorvaia.

Il provvedimento è stato disposto dal tribunale di Palermo e segue un'indagine condotta nel 2016 dalla polizia del locale commissariato e dalla squadra mobile su un giro di spaccio di droga in provincia. Incorvaia, ad aprile di quell'anno, era stato arrestato insieme al fratello in flagranza di reato. Anche in quel caso, il giovane - all'epoca dei fatti 19enne - fu trovato in possesso di armi. Nello specifico una pistola calibro 7,65, due caricatori, centinaia di cartucce e un fucile, risultato rubato.