Edizioni MeridioNews

Edizioni MeridioNews

Edizione Sicilia

Regalbuto, gomme squarciate ad auto del sindaco
«Magari è qualcuno che ha ricevuto un diniego»

Francesco Bivona stamattina ha trovato i quattro pneumatici della sua macchina a terra. Ha sporto denuncia contro ignoti. Negli ultimi anni l'amministrazione ha rivisto molti contratti di affitto di terreni per il pascolo. «Ma escludo che l'episodio possa essere ricondotto a questo settore», spiega a MeridioNews

Salvo Catalano

Le quattro gomme dell'auto a terra, squarciate. È quanto si è trovato davanti stamattina, sotto casa, Francesco Bivona, sindaco di Regalbuto, in provincia di Enna. Subito il primo cittadino ha chiamato i carabinieri e ha sporto denuncia contro ignoti. «Non riesco a legare questo episodio a nulla di particolare - dice - quello che posso immaginare è una risposta a qualche diniego». Bivona, eletto l'anno scorso per un secondo mandato col sostegno di una lista civica e del Partito democratico, era già stato vittima di un'intimidazione nel 2009, quando, da consigliere comunale, si era visto bruciare la macchina. In quel caso non si riuscì a risalire agli autori del gesto. 

Stamattina, intorno alle 7.30, il sindaco è sceso dalla sua abitazione, facendo la brutta scoperta. «Ovviamente la preoccupazione non è per il danno in sé - spiega a MeridioNews - ma ho una moglie e questi episodi creano un po' di ansia». Negli anni scorsi l'amministrazione di Regalbuto ha rivisto molti contratti di affitto di terreni per il pascolo, riducendone la durata da dieci a sette anni. «Abbiamo messo mano a 640 ettari di proprietà del comune - spiega il primo cittadino - altri 220 ettari li abbiamo assegnati per la prima volta, ma, stando alle nostre verifiche, non abbiamo trovato gente malavitosa o con precedenti, qui ci conosciamo tutti». 

Bivona quindi nega categoricamente che quanto successo stamattina possa essere ricondotto a questi interventi. «Io credo che il responsabile sia qualcuno che è poco incline con le scelte di questa amministrazione, magari che ha semplicemente ricevuto qualche no che non gli è piaciuto. Noi andiamo avanti per nostra strada». Spetterà ai carabinieri fare luce sull'episodio. 

Flashnews

Tutte le Flash

MeridioNews è una testata registrata presso il tribunale di Catania n.18/2014
Direttora responsabile: Claudia Campese Editore Mediaplan Soc. Coop. Sociale
Riproduzione riservata

Muos, l'eco mostro di Niscemi

Contro l'impianto della base Usa di Niscemi, da anni si battono comitati, associazioni e cittadini

Elezioni comunali 2018 in Sicilia

Il 10 giugno 2018 si è votato in 132 Comuni in tutta l'Isola per eleggere nuovi sindaci e consigli comunali. Il percorso di avvicinamento e il nuovo volto delle amministrazioni. Speciali amministrative 2018

Infrastrutture, Sicilia spezzata

Frane, autostrade a una carreggiata, statali interrotte. Viaggio in uno dei principali fattori del mancato sviluppo della Sicilia

Il sistema Montante

L'arresto di Antonello Montante ha scoperchiato un sistema di potere che tocca politica, forze dell'ordine, mafia e imprenditoria

Elezioni Politiche 2018

Il 4 marzo si vota per il rinnovo di Camera e Senato. In Sicilia possibile testa a testa tra centrodestra e M5s

Leggi tutti i Dossier

Segnala una notizia

Utilizzando questo form puoi segnalare le tue notizie alla redazione

Invia un tuo contributo

I campi contrassegnati con * sono obbligatori

×