Rifiuti, a Trapani e Marsala Energetikambiente
L'ex Aimeri si aggiudica i due lotti più importanti

Pamela Giacomarro

Cronaca – Assegnati due terzi dell'appalto che ha un valore complessivo di 233 milioni di euro. Ad aggiudicarseli la ditta del gruppo Biancamano, erede della società che negli anni scorsi ha si è aggiudicata gare in diverse zone della Sicilia. Sull'affare la Dda di Palermo ha voluto acquisire informazioni

Sarà Energetikambiente a gestire il servizio di raccolta dei rifiuti a Trapani e Marsala per i prossimi sette anni. I risultati della mega gara d'appalto indetta lo scorso mese di giugno dalla Srr Trapani Nord, divisa in quattro lotti, ovvero Trapani, Marsala, Erice ed Alcamo, per un valore totale di 233 milioni di euro, sono stati resi noti ieri. 

Energetikambiente, ovvero l'ex Aimeri, si è aggiudicata il lotto di Trapani precedendo l'Associazione temporanea d'imprese Sager srl-Tech Servizi srl. Per quanto riguarda il lotto di Marsala , si tratta di una continuità del servizio. L'azienda milanese infatti gestisce già il servizio di raccolta, in collaborazione con l'amministrazione comunale, ed era stata l'unica, nonostante le diverse manifestazioni d'interesse da parte di altre ditte, a presentare un'offerta

Energetikambiente - che appartiene al gruppo Biancamano - da giugno del 2016 ha affittato l'intera Aimeri, firmando un contratto di locazione della durata di cinque anni, vanta attualmente un capitale sociale di diecimila euro ed è al centro di un'operazione di fusione tra le due aziende, da cui dipende il futuro della società. Per quanto riguarda il lotto che fa riferimento all'Agro Ericino - e che comprende i comuni di Buseto Palizzolo, Custonaci, Favignana, Paceco, San Vito e Valderice - a gestire il servizio fino al prossimo 2025 sarà l'associazione temporanea di imprese formata dalla lombarda Econord srs e la siciliana Agesp spa

Resta da definire la situazione del lotto Alcamo, Calatafimi-Segesta. La gara dello scorso mese di giugno era infatti andata deserta e bisognerà indirne una nuova. La nuova gestione dovrebbe partire il prossimo giugno. I precedenti contratti e le successive proroghe infatti erano in scadenza lo scorso 31 dicembre e l’Srr Trapani Nord ha  invitato i Comuni interessati a sottoscrivere ulteriori proroghe con i precedenti gestori del servizio fino al 31 maggio. Sull'intero appalto la Direzione distrettuale antimafia di Palermo ha acquisito informazioni.