Canicattini, cinque giovani denunciati per bullismo
Pietre contro una ragazza di corporatura robusta

Redazione

Cronaca – Derisioni e scherni sarebbero avvenuti alla fermata dell'autobus per Palazzolo Acreide, per continuare anche sopra il mezzo. Oltre alle parole gli studenti sarebbero arrivati anche a lanciare dei sassi contro la vittima che, dopo avere fatto ricorso anche a cure mediche, nelle scorse settimane ha deciso di denunciare tutto ai carabinieri

Cinque giovani, fra cui due maggiorenni e tre minori, tra i quali una ragazza, sono stati denunciati perché ritenuti responsabili di atti di bullismo alla fermata dell'autobus di linea fra Palazzolo Acreide e Canicattini Bagni ai danni di una ragazza dopo più che ventenne. La giovane, che avrebbe subito gravi molestie da più di due anni per via della corporatura robusta, si è decisa qualche settimana fa a denunciare i fatti.

I carabinieri di Noto hanno individuato i ragazzi che, stando al racconto fatto dalla vittima, avrebbero iniziato con azioni di scherno per arrivare poi a lanciarle contro anche dei sassi. Le derisioni quotidiane non si sarebbero limitate alla fermata dell’autobus nel tempo dell'attesa, ma sarebbero continuate anche sul mezzo di trasporto durante il tragitto fra i due paesi del Siracusano. Offese e molestie gravi che avevano portato la giovane, nell'ultimo periodo, a recarsi al pronto soccorso a causa del malessere causato da questi eventi.