Edizioni MeridioNews

Edizioni MeridioNews

Edizione Sicilia

Marettimo, si perde turista inglese di 72 anni
Ritrovata con la gamba rotta dopo una notte

La donna, Sheila Christine Gent, era arrivata sull'isola insieme a degli amici per godersi le escursioni. Ma sabato pomeriggio si sono perse le sue tracce. Vane le ricerche per tutta la fredda notte, fino a quando è stata ritrovata ferita. Ha raccontato di aver perso l'orientamento. Guarda il video

Redazione

Era arrivata sull'isola di Marettimo con degli amici per godersi delle escursioni, ma si è persa in una zona impervia e cadendo si è rotta tibia e perone, rimanendo tutta la notte da sola. Solo l'indomani mattina i carabinieri sono riusciti a soccorrerla ed è stata trasferita in elisoccorso a Trapani. La malcapitata è una turista inglese di 72 anni, Sheila Christine Gent. 

La donna sabato pomeriggio, dopo pranzo, si è messa in cammino per i sentieri impervi della montagna tra i fitti boschi, questa volta in direzione sud verso il cimitero. Al consueto appuntamento serale, che i turisti si davano per cena, l’unica a non essere presente era proprio lei. È quindi scattato l'allarme e sono iniziate le ricerche, a partire dal residence dove Gent alloggiava: il Residence Marettimo, dove però i militari non hanno trovato traccia della donna.   

I soccorritori si sono quindi spostati dove era stata vista l’ultima volta, per addentrarsi successivamente nei sentieri e nel bosco perlustrando con particolare attenzione le zone di Praia di Rutti, Punta Sdirrupatu, Praia Nacchi, Zona Punta Bassano e Cimitero, compresa l’interno della struttura dove Gent andava a disegnare. Tutte aree impervie, fitte di vegetazione e sentieri sdrucciolevoli, discese di detriti rocciosi e fango trascinati dalle recenti piogge, verso valle, da dove si trovano diverse gole con pareti ripide ed insidiose. 

Le ricerche sono continuate per tutta la notte, caratterizzata dal freddo. I carabinieri hanno raggiunto la cima della montagna ad un altezza di quasi 400 metri nelle zone di Chiappara e Case Romane per poi riscendere a valle, nella parte nord-ovest dell’isola, lungo il sentiero che porta al Castello di Punta Troia. Nessun risultato, anche nelle zone di Pizzo Spirune e Tampune u Rente, a 320 metri sul livello del mare. Fino alle 8.30 di domenica mattina, 26 novembre, quando in località Carcareddra è stato intravisto il corpo della donna accasciato a terra, tra la vegetazione, immobilizzato per un'evidente frattura di tibia e perone della gamba sinistra.

Uno dei due militari, l'appuntato Marco Elia, vista l'assenza di segnale per telefonare, è corso a valle per chiamare soccorso, mentre l'altro, Gabriele Lamanna, è rimasto con la malcapitata. Che ha raccontato di essersi allontanata nel pomeriggio del giorno prima, da sola, perdendo l’orientamento e non riuscendo più a trovare la strada per il paese visto il sopraggiungere dell’oscurità. Nel cercare riparo per trascorrere la notte sotto dei pini è caduta fratturandosi la gamba. Visto che né l'auto medica, né quella dell'Arma erano capaci di raggiungere il posto dove è stata ritrovata la donna, il carabiniere Elia ha recuperato un fuoristrada portando la donna al locale presidio medico. Qui le sono state prestate le prime cure per poi essere trasferita in elisoccorso all'ospedale Sant'Antonio Abate di Trapani. 

Flashnews

Tutte le Flash

MeridioNews è una testata registrata presso il tribunale di Catania n.18/2014
Direttora responsabile: Claudia Campese Editore Mediaplan Soc. Coop. Sociale
Riproduzione riservata

Viaggiare in Sicilia

Percorsi, itinerari e consigli per chi vuole viaggiare in Sicilia lontano dalle solite mete e dai circuiti turistici di massa

Giustizia per Emanuele Scieri

Il paracadutista siracusano è stato trovato morto nella caserma di Pisa nel 1999. Ora si cerca di ricostruire quanto successo

La mafia nel Siracusano

La provincia di Siracusa - soprattutto la parte Sud, tra Noto, Pachino e Avola - deve fare i conti con una criminalità organizzata che condiziona sempre più le attività economiche, a cominciare dall'agricoltura

Muos, l'eco mostro di Niscemi

Contro l'impianto della base Usa di Niscemi, da anni si battono comitati, associazioni e cittadini

Elezioni comunali 2018 in Sicilia

Il 10 giugno 2018 si è votato in 132 Comuni in tutta l'Isola per eleggere nuovi sindaci e consigli comunali. Il percorso di avvicinamento e il nuovo volto delle amministrazioni. Speciali amministrative 2018

Leggi tutti i Dossier

Segnala una notizia

Utilizzando questo form puoi segnalare le tue notizie alla redazione

Invia un tuo contributo

I campi contrassegnati con * sono obbligatori

×