Edizioni MeridioNews

Edizioni MeridioNews

Edizione Sicilia

Focus serie D: il Troina continua a dominare
«Vogliamo realizzare il sogno di arrivare in C»

La squadra rossoblu guarda tutti dall’alto dopo 12 giornate di campionato. «La gente fatica a credere in quello che stiamo facendo - spiega a MeridioNews il ds Dario Dell’Arte -. Abbiamo creato un grande gruppo, i risultati si raggiungono con il lavoro e l’attenzione societaria». Parole dolci per il mister, la società e gli stranieri insquadra

Luca Di Noto

«La piazza ci accompagna sempre con entusiasmo, la gente fatica a credere in quello che stiamo facendo. Speriamo di continuare così, partita dopo partita, e di portare il Troina nel calcio professionistico». E non potrebbe essere altrimenti. D’altronde, il neopromosso Troina sta dominando il campionato di serie D, girone I, guardando tutti dall’alto in basso e rivelandosi la sorpresa più lieta all’interno del panorama calcistico siciliano. Il direttore sportivo rossoblu, Dario Dell’Arte, parla a Meridionews dell’aria che si respira in paese. «In questo momento c’è molto entusiasmo. È una bella sensazione e il lavoro fatto da tre anni a questa parte con il presidente Alì e mister Pagana sta iniziando a dare i suoi frutti». La vetta della classifica è arrivata nonostante sia la prima esperienza in assoluto in D: «I risultati - prosegue il dirigente - si raggiungono con il lavoro, l’attenzione e l’organizzazione societaria. Siamo una bellissima realtà e non c’è pressione. Abbiamo mantenuto l’80 per cento del gruppo dell’anno scorso, mettendo degli innesti mirati, con giovani e giocatori d’esperienza. In molti non hanno mai fatto questa categoria, ma si stanno comportando in maniera egregia».

La squadra rossoblu annovera in rosa tanti stranieri che stanno facendo ottime cose: «Questo progetto per noi era vincente. Fino a oggi questi ragazzi nel calcio non avevano avuto fortuna, qui hanno trovato l’ambiente giusto per esprimere al massimo le loro potenzialità». A guidare il gruppo in panchina c’è Giuseppe Pagana, che per Dell’Arte rappresenta una garanzia: «È un allenatore che più su va, meglio fa. È innamorato del calcio, ne capisce tanto ed è una persona veramente intelligente. Per noi è un lusso, perché merita palcoscenici molto più alti». Per il ds è la volta nel mondo del calcio: «Mi sono imbarcato tre anni fa in questa avventura con il presidente Alì e con Peppe (Pagana, ndr). Una squadra si costruisce sul gruppo. Con il presidente ci confrontiamo sempre e le decisioni le prendiamo assieme».

Proprio sulla coesione si basa la forza della squadra: «Abbiamo costruito un grande gruppo, l’arrivo di Vazquez ci ha rinforzati perché è un giocatore spettacolare per cui fatico a trovare degli aggettivi. Abbiamo creato un gruppo perfetto, noi vogliamo mantenere l’equilibrio che c’è per ora. Durante il mercato invernale nessuno andrà via». I tanti stranieri in rosa sono di tante nazionalità diverse: chi arriva dall’Argentina, chi dal Senegal e così via. «Farli coesistere – spiega ancora Dell’Arte – è una cosa difficile, ma ci siamo riusciti. C’è una società che li fa stare bene e loro qui a Troina si sentono come a casa. Noi siamo sempre a loro disposizione. Qui si sta vivendo un sogno e vogliamo arrivare in alto, anche se la strada è lunghissima. Il nostro obiettivo è fare più punti possibili». Tra i rossoblu, in tanti stanno facendo bene, ma il direttore ribadisce ancora che a fare la differenza sono tutti quanti: «La nostra squadra ha una sua identità grazie al nostro allenatore. Non c’è un giocatore in particolare che fa la differenza perché tutti fanno la differenza, i vari Melillo, Ott Vale, Tuninetti, Vazquez, Diop, Del Col, Silvestri, Chiavaro, Van Brussel, Souare… Insomma tutti sono fondamentali, anche i più giovani quando vengono impiegati».

Tra i giocatori che stanno facendo meglio soprattutto nell’ultimo periodo c’è il 19enne senegalese Talla Souare: «È stato il secondo straniero che è arrivato al Troina, dopo Pedro e aveva 17 anni. Non conosceva neanche una parola di italiano, io l’ho visto grazie a un procuratore che l’ha portato qui e il mister ha avuto l’occhio lungo». La cosa più importante è comunque che i progetti a Troina sono a lungo termine: «Vogliamo mantenere questo gruppo anche in futuro. Proveremo a far restare tutti quanti qui e sono convinto che questo gruppo farebbe bene anche in serie C. Questo periodo di campionato, poi, lo voglio dedicare ad Adeyemo e Diallo (alle prese con lunghi infortuni, ndr), due ragazzi che sono con noi e che spero possano rientrare presto». Anche se non si parla apertamente di promozione, i rossoblu ci proveranno fino alla fine: «Solo un pazzo come il nostro patron, Giovanni Alì, ha potuto credere in questo progetto. Una volta ero con lui e con il mister, quando ci trovavamo in Promozione, e disse che voleva trasformare il Troina in un’azienda e portarlo tra i professionisti. Speriamo - conclude Dell’Arte - di fare avverare questo suo sogno».

MeridioNews è una testata registrata presso il tribunale di Catania n.18/2014
Direttora responsabile: Claudia Campese Editore Mediaplan Soc. Coop. Sociale
Riproduzione riservata

Elezioni comunali 2018 in Sicilia

Il 10 giugno 2018 si vota in 132 Comuni in tutta l'Isola per eleggere nuovi sindaci e consigli comunali. Chiamati alle urne anche cinque Capoluoghi: Catania, Messina, Siracusa, Ragusa e Trapani. Sfide importanti anche in altri 13 centri superiori ai 15mila abitanti, dove è possibile ...

Infrastrutture, Sicilia spezzata

Frane, autostrade a una carreggiata, statali interrotte. Viaggio in uno dei principali fattori del mancato sviluppo della Sicilia

Il sistema Montante

L'arresto di Antonello Montante ha scoperchiato un sistema di potere che tocca politica, forze dell'ordine, mafia e imprenditoria

Muos, l'eco mostro di Niscemi

Contro l'impianto della base Usa di Niscemi, da anni si battono comitati, associazioni e cittadini

Elezioni Politiche 2018

Il 4 marzo si vota per il rinnovo di Camera e Senato. In Sicilia possibile testa a testa tra centrodestra e M5s

Leggi tutti i Dossier

Segnala una notizia

Utilizzando questo form puoi segnalare le tue notizie alla redazione

Invia un tuo contributo

I campi contrassegnati con * sono obbligatori

×