Chiudi ✖
15

Foto di marco candiago

Siracusa: bloccata in ascensore, colta da malore
Un vicino per ripicca aveva staccato la corrente

Redazione

Cronaca – I carabinieri e i vigili del fuoco sono dovuti intervenire in un condominio del capoluogo aretuseo, chiamati da una giovane che era rimasta chiusa in ascensore, al culmine di una lite con alcuni vicini di casa. È stato accertato che proprio uno di loro aveva tolto l'elettricità a tutto il palazzo

Ha chiamato i carabinieri dall'interno dell'ascensore in cui era rimasta rinchiusa dopo che un vicino di casa, al culmine di una lite, aveva staccato la corrente per non farla uscire. Succede a Siracusa, dove ieri mattina, intorno alle 10.45, i militari sono stati costretti a intervenire per liberare una 23enne, colta da malore a causa dello stato di agitazione.

La giovane ha riferito ai carabinieri al telefono di essere rimasta bloccata in ascensore dopo un'animata discussione con una vicina di casa e di non poter più uscire anche perché fuori, ad aspettarla, c'erano altre persone che volevano aggredirla. Una situazione che ha fatto cadere la 23enne nel panico. Sul posto sono quindi arrivati vigili del fuoco e carabinieri che hanno sbloccato il meccanismo di funzionamento dell'ascensore e hanno fatto uscire la ragazza in sicurezza. 

Dopo aver riportato la calma tra i presenti, e aver ascoltato i testimoni, hanno accertato che era stato uno dei vicini con cui la giovane aveva litigato a staccare la corrente del condominio per ripicca, non appena lei era entrata in ascensore. I militari dell'Arma hanno quindi invitato le parti a sporgere denuncia.