Chiudi ✖
15

Maltempo, a Vittoria danni e pompieri bloccati
A Modica falde infiltrate, acqua non più potabile

Valentina Frasca

Cronaca – Nel Ragusano resta l'apprensione per le prossime ore. «Domani è prevista allerta meteo gialla - dice il sindaco di Vittoria - quindi per quanto riguarda le scuole e la fiera di San Martino daremo avvisi nelle prossime ore». Intanto anche a Modica il primo cittadino è stato costretto a emanare un'ordinanza sulla rete idrica. Guarda le foto

«Quella che si è abbattuta stamattina a Vittoria è stata, semplicemente, la tempesta perfetta. Non solo non avevo mai visto cadere tanta acqua mista a vento e ghiaccio in vita mia, ma i fulmini hanno provocato contemporaneamente dei guasti che hanno bloccato le saracinesche dei garage dei mezzi dei vigili del fuoco e del gruppo Caruano della protezione civile, che sono rimasti bloccati all’interno e, nell’immediato, non hanno potuto prestare soccorso». Sono le parole dell’assessore ai Lavori pubblici di Vittoria, Paolo Nicastro, che da stamattina è in giro sul territorio, insieme al sindaco Giovanni Moscato, per constatare i danni delle due violentissime bombe d’acqua e cercare di portare soccorso. Anche alcuni giovani appartenenti ad associazioni e gruppi politici si sono messi a disposizione per dare una mano laddove ce ne fosse bisogno, come nella solita via dell’Euro o tra la via Giacomo Leopardi e via Enrico Mattei.

Acate, serre distrutte

Fiera Emaia di Vittoria

Fiera Emaia di Vittoria

Fiera Emaia di Vittoria

Acate

Vittoria

Vittoria

Vittoria

Vittoria

Vittoria

Vittoria

Vittoria

Vittoria


Il versante ipparino, tra Vittoria e Acate, è stato quello più colpito dall’ondata di maltempo. Eppure tutto era iniziato con una semplice allerta gialla che non aveva spinto i sindaci nemmeno a chiudere le scuole. Alle otto la situazione è precipitata. Non si contano più le chiamate con richieste di soccorso per alberi divelti, insegne trascinate via e pericolanti, antenne staccate, allagamenti e auto in panne, tanto che si è dovuto procedere con una sorta di triage: priorità a tutte le segnalazioni nelle quali, a qualsiasi titolo, erano coinvolte persone, in coda tutte le richieste per allagamenti. I vigili del fuoco sono intervenuti anche a salvaguardia della carovana delle giostre che ogni anno, da ottobre a dicembre, arriva a Vittoria in occasione della campionaria di novembre e dove alcuni mezzi sono rimasti bloccati a causa della caduta di alberi.

Alcune aziende agricole hanno subito danni non indifferenti, anche se è impossibile al momento procedere ad una stima. Le contrade interessate, oltre a Poggio di Ferro, nell’acatese, sembrerebbero essere Sughero Torto e Pozzo Bollente, oltre ad alcune aree a macchia di leopardo lungo il litorale. In alcune zone di campagna è franata anche la strada. Scoperchiato il tetto di un distributore di carburante sulla Vittoria-Acate.

«Stiamo continuando ad operare, con gli uomini della protezione civile, l'ufficio manutenzioni, i tecnici del Comune per alleviare i disagi ed eliminare situazioni di pericolo», ha scritto poco fa il sindaco Moscato, che fa poi sapere che la Fiera Emaia è aperta e l'evento previsto stasera si svolgerà regolarmente. «Domani è prevista allerta meteo gialla - continua - quindi per quanto riguarda le scuole e la fiera di San Martino daremo avvisi nelle prossime ore, in base alle condizioni meteo e allo stato delle scuole». In serata il primo cittadino ha annunciato che domani le scuole a Vittoria rimarranno chiuse. 

Non versano in gravi condizioni, invece, le due persone ferite questa mattina nel tamponamento che si è verificato nei pressi del ponte Costanzo, sulla SS 115, tra Ragusa e Modica. Lo scontro è avvenuto tra una camionetta dei vigili del fuoco che si stava recando a prestare soccorso durante le concitate fasi del maltempo e un'automobile. I due feriti sono stati condotti all’ospedale Civile di Ragusa per gli accertamenti del caso ma, come detto, le loro condizioni non destano preoccupazione.

A Modica, infine, a causa delle abbondanti piogge, le falde acquifere sono state interessate da infiltrazioni e le opere di clorazione non sono sufficienti a garantire la regolare potabilizzazione delle acque immesse nella rete idrica. Il sindaco Ignazio Abbate, pertanto, ha ritenuto necessario emettere un’ordinanza di non potabilità dell’acqua di tutta la rete idrica comunale, se non previa ebollizione. I danni sono contenuti e riguardano solo smottamenti, allagamenti di scantinati e i crolli di qualche muretto a secco. Fiumi di fango a Marina di Modica, fino a Piazza Mediterraneo. Alcuni tombini sono saltati così come alcuni pozzetti della fognatura, in particolar modo in via Gianforma a Frigintini e sulla Circonvallazione Ortisiana nel quartiere Sorda. Attivato il presidio operativo con le squadre della protezione civile, delle manutenzioni e dei pronti interventi.