Edizioni MeridioNews

Edizioni MeridioNews

Edizione Sicilia

Allerta meteo, il livello si alza ad arancione
Previsioni peggiori per la province orientali

Il maltempo oggi ha colpito con maggiore intensità in provincia di Ragusa, dove si contano pesanti danni. La protezione civile regionale ha diramato il nuovo bollettino per le prossime 36 ore innalzando il livello di rischio. Previsti temporali, locali grandinate e forti raffiche di vento

Redazione

Temporali, grandinate e forte vento. È quello che aspetta la Sicilia nelle prossime 32 ore. Secondo l'ultimo bollettino della protezione civile regionale, diramato nel pomeriggio, la situazione peggiore interesserà le province orientali e centrali dell'Isola: da Messina a Siracusa sulla fascia ionica, l'Ennese e il Nisseno fino all'Agrigentino. Dal primo pomeriggio di oggi e fino alla mezzanotte in queste aree il livello di allerta è stato innalzato da giallo ad arancione. Per la giornata di domani invece l'allerta è di colore giallo in tutta la Sicilia. 

Già oggi il maltempo ha provocato pesanti danni in provincia di Ragusa. La più colpita è stata la zona di Vittoria, dove sono state chiuse le scuole, le strade si sono allagate, mentre grandine e vento hanno devastato le serre. 

Nelle prossime 24 ore, scrive la protezione civile «si prevede il persistere di precipitazioni sparse, anche a carattere di temporale di forte intensità. I fenomeni - continua il bollettino meteo - saranno accompagnati da rovesci di forte intensità, frequente attività elettrica, locali grandinate e forti raffiche di vento».

MeridioNews è una testata registrata presso il tribunale di Catania n.18/2014
Direttora responsabile: Claudia Campese Editore Mediaplan Soc. Coop. Sociale
Riproduzione riservata

Elezioni comunali 2018 in Sicilia

Il 10 giugno 2018 si vota in 132 Comuni in tutta l'Isola per eleggere nuovi sindaci e consigli comunali. Chiamati alle urne anche cinque Capoluoghi: Catania, Messina, Siracusa, Ragusa e Trapani. Sfide importanti anche in altri 13 centri superiori ai 15mila abitanti, dove è possibile ...

Infrastrutture, Sicilia spezzata

Frane, autostrade a una carreggiata, statali interrotte. Viaggio in uno dei principali fattori del mancato sviluppo della Sicilia

Il sistema Montante

L'arresto di Antonello Montante ha scoperchiato un sistema di potere che tocca politica, forze dell'ordine, mafia e imprenditoria

Muos, l'eco mostro di Niscemi

Contro l'impianto della base Usa di Niscemi, da anni si battono comitati, associazioni e cittadini

Elezioni Politiche 2018

Il 4 marzo si vota per il rinnovo di Camera e Senato. In Sicilia possibile testa a testa tra centrodestra e M5s

Leggi tutti i Dossier

Segnala una notizia

Utilizzando questo form puoi segnalare le tue notizie alla redazione

Invia un tuo contributo

I campi contrassegnati con * sono obbligatori

×