Chiudi ✖
15

Modica, aggressione in panineria per vecchio debito
Pugni, calci e coltello puntato a titolare e lavoratrici

Redazione

Cronaca – I fatti sono avvenuti la notte del 20 ottobre. La polizia ha ricostruito quanto accaduto in piazza Matteotti, dopo avere ascoltato le vittime e visionato le registrazioni delle telecamere di videosorveglianza. Autore dell'aggressione un 32enne, che reclamava cento euro prestati ben otto anni fa. Guarda il video

Avrebbe prima rivendicato un credito di cento euro risalente a otto anni fa, poi, dopo avere ottenuto il denaro, avrebbe continuato ad aggredire la vittima con calci e pugni, finendo per puntargli contro un grosso coltello da cucina. È accaduto la notte del 20 ottobre nel centro storico di Modica. Protagonista un 32enne con precedenti per reati contro la persona e in materia di stupefacenti. L'uomo è stato denunciato dalla polizia, che ha ricostruito quanto successo davanti a una panineria della località iblea.

Il 32enne avrebbe preso di mira il titolare del locale di piazza Matteotti, minacciandolo di morte perché colpevole di non avere saldato un debito passato. L'ira dell'uomo sarebbe proseguita con un pestaggio e un inseguimento fin dentro la cucina, dove la vittima si era nascosta. A essere minacciate anche quattro lavoratrici della panineria. Il titolare è poi scappato insieme alla fidanzata - anche lei lavoratrice - trovando riparo in una casa abbandonata.

Sul posto poco dopo è arrivata la polizia. Gli agenti hanno trovato l'aggressore ancora visibilmente nervoso. A quel punto la coppia è andata incontro ai poliziotti, ricostruendo l'accaduto. A confermare la versione sono state anche le registrazioni del sistema di videosorveglianza della panineria.