Edizioni MeridioNews

Edizioni MeridioNews

Edizione Sicilia

Abusivismo, indagato sindaco di Palma di Montechiaro
Avrebbe stoppato demolizioni e cercato una soluzione

Avviso a comparire in procura per Stefano Castellino, primo cittadino del paese in provincia di Agrigento. Secondo gli investigatori non avrebbe potuto fermare l'iter di abbattimento delle case abusive, avviato dal commissario straordinario che lo ha preceduto e che aveva stanziato 275mila euro in bilancio

Redazione

Avrebbe stoppato le demolizioni degli immobili abusivi nel suo paese, Palma di Montechiaro. Per questa accusa il sindaco Stefano Castellino, eletto lo scorso giugno, è indagato dalla Procura di Agrigento per le ipotesi di reato di falsità ideologica commessa dal pubblico ufficiale in atti pubblici, rifiuto di atti d'ufficio e abuso d'ufficio. I carabinieri gli hanno notificato, al palazzo città di Palma di Montechiaro, un avviso a comparire in Procura. E l'interrogatorio si terrà giorno 18. 

Era stato il commissario Antonino La Mattina, subentrato all'ex sindaco dimissionario Pasquale Amato, a stanziare 275mila euro nel bilancio per procedere alle prime demolizioni. Il sindaco Castellino - giovane insegnante, ex assessore provinciale Pdl, eletto a Palma col sostegno di tre liste civiche - pochi giorni dopo l'insediamento, ha stoppato tutte le scelte che potevano avere ripercussioni sul bilancio del Comune. E fra queste anche le demolizioni. Poco dopo il primo cittadino ha annunciato di aver dato mandato all'ufficio tecnico comunale per redigere un regolamento per l'utilizzo degli immobili abusivi già acquisiti al patrimonio del Comune. E fra le ipotesi ventilate ci sarebbe anche quella di far pagare un canone agli ormai ex proprietari degli stabili costruiti in maniera illegale.

Lo scorso 20 giugno il procuratore capo di Agrigento Luigi Patronaggio aveva affermato chiaramente: «La legge va applicata, e nel caso di abusi edilizi a 150 metri dalla costa, con procedimenti arrivati a sentenza definitiva, l'unica cosa possibile è la demolizione. Altrimenti è omissione di atti d'ufficio».

MeridioNews è una testata registrata presso il tribunale di Catania n.18/2014
Direttora responsabile: Claudia Campese Editore Mediaplan Soc. Coop. Sociale
Riproduzione riservata

Elezioni comunali 2018 in Sicilia

Il 10 giugno 2018 si vota in 132 Comuni in tutta l'Isola per eleggere nuovi sindaci e consigli comunali. Chiamati alle urne anche cinque Capoluoghi: Catania, Messina, Siracusa, Ragusa e Trapani. Sfide importanti anche in altri 13 centri superiori ai 15mila abitanti, dove è possibile ...

Il sistema Montante

L'arresto di Antonello Montante ha scoperchiato un sistema di potere che tocca politica, forze dell'ordine, mafia e imprenditoria

Infrastrutture, Sicilia spezzata

Frane, autostrade a una carreggiata, statali interrotte. Viaggio in uno dei principali fattori del mancato sviluppo della Sicilia

Muos, l'eco mostro di Niscemi

Contro l'impianto della base Usa di Niscemi, da anni si battono comitati, associazioni e cittadini

Elezioni Politiche 2018

Il 4 marzo si vota per il rinnovo di Camera e Senato. In Sicilia possibile testa a testa tra centrodestra e M5s

Leggi tutti i Dossier

Segnala una notizia

Utilizzando questo form puoi segnalare le tue notizie alla redazione

Invia un tuo contributo

I campi contrassegnati con * sono obbligatori

×