Chiudi ✖
15

Regionali, non accettate altre due candidature
Fuori Casapound, ne restano in corsa cinque

Redazione

Politica – L'ufficio elettorale presso la Corte d'Appello di Palermo, che ha il compito di verificare la regolarità delle liste, ha dichiarato inammissibili tre listini: quelli di Busalacchi, di Reale e Loiacono. Annunciati ricorsi

Non solo l'indipendentista Franco Busalacchi. L'ufficio elettorale non ha accettato neanche la candidatura di Pierluigi Reale di Casapound e di Pierla Loiacono, della lista civica Per il lavoro. Scendono quindi da otto a cinque i candidati alla presidenza della Regione Sicilia. 

L'ufficio elettorale presso la Corte d'appello di Palermo ha ricusato, infatti, i listini regionali di Busalacchi, Lo Iacono e Reale. Non ritenendo valide le firme raccolte. Gli esclusi hanno annunciato che presenteranno ricorso. In corsa per la presidenza rimangono: Nello Musumeci per il centrodestra, Giancarlo Cancelleri per il M5s, Fabrizio Micari per il centrosinistra, Claudio Fava per la sinistra e Roberto La Rosa per gli indipendentisti di Siciliani liberi.