Chiudi ✖
15

Maltempo: volo cancellato, odissea Roma-Catania
«Prima il treno con 9 ore di ritardo, poi in pullman»

Salvo Catalano

Cronaca – Pesanti disagi, ieri e oggi, per centinaia di passeggeri siciliani: cancellazioni improvvise e slittamenti in tutti gli scali, da Trapani a Palermo, passando per Fontanarossa. «Ryanair mi ha informato due ore prima che il volo era stato annullato, ho deciso per il treno, ma è stato solo l'inizio di altri problemi», il racconto di un utente

Doveva arrivare a Catania alle sette di ieri sera, con il volo Ryanair delle 17.30 da Roma. Invece Danilo, giovane professionista etneo, è arrivato a destinazione con quasi 24 ore di ritardo e dopo aver preso un treno e un pullman. Lui è uno delle centinaia di passeggeri siciliani ad aver subito, nelle ultime 24 ore, pesanti disagi a causa della cancellazione dei voli e dei ritardi dei treni per il maltempo. «Ieri pomeriggio - racconta - due ore prima della partenza la compagnia mi ha informato con un messaggio che il mio volo era stato cancellato. Quando sono arrivato a Fiumicino ho trovato 300 persone in fila ai banchi Ryanair perché molti altri voli erano saltati».

A causa del nubifragio che si è abbattuto ieri sulla capitale, infatti, sono stati molti gli aerei rimasti fermi, non solo quelli della low cost irlandese. Cancellati, ieri pomeriggio, i collegamenti per Palermo operati da Vueling, Alitalia e la stessa Ryanair. Viceversa, annullati a Punta Raisi diversi voli per Roma. I disagi sono continuati stamattina a Palermo, a causa del maltempo. Sono stati cancellati i voli Ryanair per Roma delle 6.25 e per Verona delle 6.30. Stessa sorte per quello diretto a Marsiglia. I passeggeri rimasti a terra hanno protestato ed è stato necessario l'intervento della polizia. Numerosi i voli partiti in ritardo, come il Volotea per Bari previsto per le 7.15 che ha lasciato lo scalo solo alle 10, o il volo per Roma Alitalia delle 7.55 decollato alle 10.40. Ritardi anche per il volo per Roma e Torino della Ryanair.

Peggio è andata a chi ieri sera è rimasto a Fiumicino. «Ryanair ci ha assicurato che ci rimborseranno e che ci avrebbero pagato il pernottamento - racconta Danilo -, ma il rischio era aspettare anche due giorni prima di trovare un posto libero in un volo Ryanair per Catania. Così ho deciso di prendere il treno delle 21.31 per la Sicilia». Ma anche alla stazione il giovane catanese non ha sorte migliore. «Il treno è partito alle due di notte - continua -. Abbiamo dovuto aspettare il capotreno che doveva venire da Napoli con un altro treno e che ha tardato a causa del maltempo. Era pieno di persone che, come me, avevano perso i voli. È stata un'odissea: intorno alle 14 siamo rimasti fermi per diverso tempo a Villa San Giovanni in attesa di traghettare. E siccome non c'era alcuna certezza sull'orario di arrivo e ho un volo stasera da Catania, ho preferito scendere, traghettare a piedi e prendere un pullman». 

Partiranno invece proprio alle 17 da Trapani Birgi per Cagliari, con un volo alternativo, i circa duecento passeggeri rimasti bloccati ieri sera nello scalo per l'annullamento del volo da parte della Ryanair. Lo comunica il direttore generale dell'Airgest, Giancarlo Guerrera. «Non siamo invece riusciti a trovare una soluzione a breve scadenza per il collegamento con Pisa e in nottata abbiamo messo a disposizione due pullman per la Toscana», ha detto Guerrera. I disagi hanno coinvolto complessivamente circa trecento passeggeri. Entrambi i voli sono stati cancellati a causa del maltempo di ieri a Roma che ha causato diversi disagi a catena in tutti gli scali siciliani.