Edizioni MeridioNews

Edizioni MeridioNews

Edizione Sicilia

È morto Giovanni Bivona, il barbiere più amato
Dalle forbici alle elezioni, volto popolare della tv

Negli anni 2000 è stato ospite fisso del programma Opinioni di Teleacras. «Da lui era come se la mezzora dal parrucchiere, da G B Scienziato, fosse, e lo è stata davvero, una seduta dallo psicologo», lo ricorda il direttore della tv Angelo Ruoppolo

Gabriele Terranova

Se n’è andato lontano da quelle telecamere che, nel pieno degli anni 2000, gli hanno conferito un’inattesa popolarità, ad Agrigento prima e a livello nazionale poi, specie quando la sua singolare campagna elettorale per le provinciali del 2003 è stata ripresa anche dalle tv nazionali; si è spento Giovanni Bivona, uomo semplice e conosciuto in precedenza soprattutto per la sua abilità con le forbici essendo stato per anni barbiere ad Agrigento.

Un uomo della provincia e di grande umiltà, che ha strappato non poche risate agli agrigentini con un modo di proporsi forse fin troppo genuino, ma che ne ha fatto, in fin dei conti, una vera e propria maschera e un personaggio che in televisione ha rappresentato tra ironia e finzione il classico uomo della strada.

Gli agrigentini stamattina si sono svegliati con la notizia della morte di Bivona, così come i suoi colleghi della tv Teleacrascon in testa il direttore del telegiornale Angelo Ruoppolo, altra figura popolare della televisione privata della città dei templi. Ruoppolo ha ricordato Bivona con una lunga dichiarazione mentre stava preparando i servizi per il videogiornale che aprirà con la prima parte dedicata a Giovanni Bivona. «Lui è stato lo scienziato, capace di affrontare con scienza i problemi e i patemi d’animo del cliente di turno, durante la tosatura delle chiome. Come se la mezz'ora dal parrucchiere, da G B Scienziato, fosse, e lo è stata davvero, una seduta dallo psicologo. A cavallo tra il 2000 e il 2001 immaginai che G B Scienziato avrebbe potuto, e dovuto, porre la sua benevola, profonda e mai banale scienza, a servizio e beneficio di una platea molto più ampia della sua parruccheria in via Dante. E allora proposi all’amico e collega a Teleacras, Lelio Castaldo, di incontrare Giovanni Bivona, conoscerlo e poi di ospitarlo nella sua Opinioni. Lelio fu, come suo carattere, inizialmente reticente, riottoso. Io ho insistito: “Almeno vai in via Dante a tagliarti i capelli da lui, così, tanto per provare”. E così è stato. Il giorno dopo Giovanni Bivona si è seduto nello studio televisivo della trasmissione Opinioni».

MeridioNews è una testata registrata presso il tribunale di Catania n.18/2014
Direttora responsabile: Claudia Campese Editore Mediaplan Soc. Coop. Sociale
Riproduzione riservata

Elezioni comunali 2018 in Sicilia

Il 10 giugno 2018 si vota in 132 Comuni in tutta l'Isola per eleggere nuovi sindaci e consigli comunali. Chiamati alle urne anche cinque Capoluoghi: Catania, Messina, Siracusa, Ragusa e Trapani. Sfide importanti anche in altri 13 centri superiori ai 15mila abitanti, dove è possibile ...

Infrastrutture, Sicilia spezzata

Frane, autostrade a una carreggiata, statali interrotte. Viaggio in uno dei principali fattori del mancato sviluppo della Sicilia

Il sistema Montante

L'arresto di Antonello Montante ha scoperchiato un sistema di potere che tocca politica, forze dell'ordine, mafia e imprenditoria

Muos, l'eco mostro di Niscemi

Contro l'impianto della base Usa di Niscemi, da anni si battono comitati, associazioni e cittadini

Elezioni Politiche 2018

Il 4 marzo si vota per il rinnovo di Camera e Senato. In Sicilia possibile testa a testa tra centrodestra e M5s

Leggi tutti i Dossier

Segnala una notizia

Utilizzando questo form puoi segnalare le tue notizie alla redazione

Invia un tuo contributo

I campi contrassegnati con * sono obbligatori

×