Edizioni MeridioNews

Edizioni MeridioNews

Edizione Sicilia

Ragusa, trans fermata per aggressione a cliente
Accoltellato a un braccio per non aver pagato

Un giovane ragusano si è presentato sanguinante al pronto soccorso, raccontando di essere stato rapinato da due extracomunitari. Una versione dei fatti falsa e data per vergogna. L'uomo infatti si sarebbe rivolto alla brasiliana per un rapporto sessuale a pagamento

Redazione

Una transessuale brasiliano 29enne è stata arrestata a Ragusa per aver ferito un cliente, colpevole, a suo dire, di non avergli dato abbastanza soldi. La squadra mobile iblea ha fermato la scorsa notte Christyan Cezar Raiol Bahia, domiciliata a Milano. 

A far muovere gli agenti è stata dapprima una telefonata che segnalava una lite in strada in corso Vittorio Veneto. Ma quando è arrivata sul posto, la pattuglia non ha trovato nulla. Pochi minuti dopo, però, dal pronto soccorso è giunta la notizia che un giovane ferito a un braccio, probabilmente con una coltellata, si era presentato in ospedale per ricevere le cure necessarie. Il ragazzo avrebbe raccontato di essere stato rapinato da due extracomunitari, ma la sua versione dei fatti non ha trovato riscontri. Le cose infatti sarebbero andate diversamente. 

Il giovane ragusano avrebbe contattato Raiol Bahia per consumare un rapporto sessuale a pagamento, in un basso del centro storico del capoluogo ibleo. Una volta all’interno dell’appartamento, il transessuale avrebbe chiesto un pagamento anticipato, ma il denaro dato, a suo dire, sarebbe stato troppo poco. Sarebbero quindi seguite altre richieste di soldi, ma il giovane a quel punto, non avendo altri contanti, avrebbe chiesto la restituzione del denaro per andare via. A quel punto la trans fermata avrebbe aggredito il giovane, tenendosi anche il cellulare della vittima, fino a colpirla a un braccio con un coltello. 

Il ragazzo si è quindi presentato al pronto soccorso sanguinante, raccontando una versione dei fatti falsa per vergogna. Le indagini della squadra mobile sono partite da alcuni soggetti, già sotto osservazione per reati legati alla prostituzione. Determinante è stata anche la testimonianza di un amico della persona fermata che viveva nello stesso appartamento e ha assistito all'aggressione. Anche la vittima, portata negli uffici di polizia, ha ricostruito l'esatta dinamica degli eventi. 

MeridioNews è una testata registrata presso il tribunale di Catania n.18/2014
Direttora responsabile: Claudia Campese Editore Mediaplan Soc. Coop. Sociale
Riproduzione riservata

Elezioni comunali 2018 in Sicilia

Il 10 giugno 2018 si vota in 132 Comuni in tutta l'Isola per eleggere nuovi sindaci e consigli comunali. Chiamati alle urne anche cinque Capoluoghi: Catania, Messina, Siracusa, Ragusa e Trapani. Sfide importanti anche in altri 13 centri superiori ai 15mila abitanti, dove è possibile ...

Il sistema Montante

L'arresto di Antonello Montante ha scoperchiato un sistema di potere che tocca politica, forze dell'ordine, mafia e imprenditoria

Infrastrutture, Sicilia spezzata

Frane, autostrade a una carreggiata, statali interrotte. Viaggio in uno dei principali fattori del mancato sviluppo della Sicilia

Muos, l'eco mostro di Niscemi

Contro l'impianto della base Usa di Niscemi, da anni si battono comitati, associazioni e cittadini

Elezioni Politiche 2018

Il 4 marzo si vota per il rinnovo di Camera e Senato. In Sicilia possibile testa a testa tra centrodestra e M5s

Leggi tutti i Dossier

Segnala una notizia

Utilizzando questo form puoi segnalare le tue notizie alla redazione

Invia un tuo contributo

I campi contrassegnati con * sono obbligatori

×