15

San Vito Lo Capo, tentato omicidio in mezzo ai turisti
Accoltellato un 27enne già aggredito a luglio, è grave

Redazione

Cronaca – Due uomini di origine marocchina sono stati fermati dai carabinieri mentre ancora erano intenti a colpire un loro connazionale con un coltello a serramanico. È la seconda volta che i due si accaniscono contro la stessa vittima

Un accoltellamento alle 22 tra i turisti che affollano San Vito Lo Capo. È successo ieri sera in via Duca degli Abruzzi. Vittima dell'aggressione è un 27enne marocchino, A.S, che adesso lotta tra la vita e la morte all'ospedale di Trapani, dove nella notte ha subito un intervento a causa di una perforazione polmonare. I carabinieri hanno arrestato in flagranza due connazionali dell'uomo ferito, già fermati poco più di un mese fa: si tratta di Zakaria Tiouk, 24enne, e Mohamed Tiouk, 26enne, entrambi senza regolare permesso di soggiorno.

Sono stati i turisti a chiamare immediatamente il 112 ieri sera. L'aggressione è avvenuta vicino alle giostre dove giocavano decine di bambini. I due uomini hanno colpito il connazionale con un coltello a serramanico, la vittima è caduta a terra mentre i due aggressori avrebbero continuato a ferirlo.

Una pattuglia della locale stazione dei carabinieri, in quel momento in transito in una via vicina, è giunta rapidamente, trovando ancora sul posto gli aggressori che sono stati fermati, non senza difficoltà. Portati in caserma non hanno spiegato le ragioni della violenza. Che è la seconda, a danno dello stesso 27enne, nel giro di poco tempo.

Già il 2 luglio infatti i due Tiouk avevano aggredito il loro connazionale con una spranga di ferro, e furono arrestati per lesioni aggravate. Adesso, avendo usato un'arma ed essendo la vittima in gravi condizioni, l'accusa si aggrava: dovranno rispondere di tentato omicidio.