Edizioni MeridioNews

Edizioni MeridioNews

Edizione Sicilia

Messina, donna muore dopo intervento a stomaco
Il marito denuncia, autopsia e sei medici indagati

Giovanna Filippa Saglimbeni, 48enne direttrice della filiale dell’Unicredit di San Filippo, è morta dopo un'operazione effettuata nella clinica privata Carmona. Dimessa, ha accusato dei malori ed è stata portata al pronto soccorso del Policlinico

Simona Arena

Sono sei i medici indagati per la morte di Giovanna Filippa Saglimbeni, una 48enne operata i primi di luglio a Messina per una resezione gastrica, cioè l'asportazione di una parte dello stomaco per curare una malattia ulcerosa. A chiedere di sapere cosa ha provocato la morte della moglie è il marito che ha presentato una denuncia ai carabinieri. 

La sostituta procuratrice Annalisa Arena ha iscritto nel registro degli indagati per omicidio colposo quattro medici del Policlinico e due della clinica Carmona. Nella casa di cura privata, la donna, direttrice della filiale dell’Unicredit di San Filippo, come raccontato dal marito ai carabinieri di Gazzi, era stata sottoposta i primi di luglio ad un intervento di resezione gastrica. Tutto sembrava essere andato per il meglio e il 7 luglio era stata dimessa. Due giorni dopo però ha accusato malori ed è stata accompagnata al pronto soccorso del Policlinico.

È stata quindi trasferita nel reparto di chirurgia d’urgenza, dove è morta il 30 luglio. Come disposto dalla sostituta Arena, i carabinieri di Gazzi hanno già sequestrato le cartelle sanitarie nella clinica privata e al Policlinico. Oggi verrà conferito l'incarico per eseguire l'autopsia e avere un quadro più chiaro su cosa abbia causato la morte della donna e su eventuali responsabilità.

MeridioNews è una testata registrata presso il tribunale di Catania n.18/2014
Direttora responsabile: Claudia Campese Editore Mediaplan Soc. Coop. Sociale
Riproduzione riservata

Elezioni comunali 2018 in Sicilia

Il 10 giugno 2018 si vota in 132 Comuni in tutta l'Isola per eleggere nuovi sindaci e consigli comunali. Chiamati alle urne anche cinque Capoluoghi: Catania, Messina, Siracusa, Ragusa e Trapani. Sfide importanti anche in altri 13 centri superiori ai 15mila abitanti, dove è possibile ...

Infrastrutture, Sicilia spezzata

Frane, autostrade a una carreggiata, statali interrotte. Viaggio in uno dei principali fattori del mancato sviluppo della Sicilia

Il sistema Montante

L'arresto di Antonello Montante ha scoperchiato un sistema di potere che tocca politica, forze dell'ordine, mafia e imprenditoria

Muos, l'eco mostro di Niscemi

Contro l'impianto della base Usa di Niscemi, da anni si battono comitati, associazioni e cittadini

Elezioni Politiche 2018

Il 4 marzo si vota per il rinnovo di Camera e Senato. In Sicilia possibile testa a testa tra centrodestra e M5s

Leggi tutti i Dossier

Segnala una notizia

Utilizzando questo form puoi segnalare le tue notizie alla redazione

Invia un tuo contributo

I campi contrassegnati con * sono obbligatori

×