Edizioni MeridioNews

Edizioni MeridioNews

Edizione Sicilia

Impianti sportivi, primi Comuni firmano patti col Coni
Previsti 15 milioni per calcio, tennis, nuoto e hockey

I rappresentanti delle amministrazioni di Acireale, Caltanissetta e Siracusa hanno presenziato questa mattina all'incontro, tenutosi a Roma, per siglare le convenzioni necessarie ad avviare l'erogazione dei fondi nell'ambito del progetto Sport e Periferie. Sono 16 le località siciliane che ne beneficeranno. A settembre un nuovo bando

Redazione

Foto di: roberto barbagallo

Foto di: roberto barbagallo

Passo avanti per l'erogazione di circa 15 milioni di euro destinati a 22 infrastrutture sportive siciliane nell'ambito del piano Sport e Periferiepresentato dal governo nazionale - all'epoca ancora guidato da Matteo Renzi - a ottobre 2016. Sono state firmate questa mattina, infatti, le convenzioni tra il Coni e gli enti locali che beneficeranno dei contributi utili nella maggior parte dei casi ad ammodernare o completare opere già esistenti, mentre tre saranno le strutture che verranno realizzate di sana pianta

A presenziare all'incontro, necessario per fare sì che i fondi possano essere erogati, sono stati il ministro per lo Sport, Luca Lotti, il presidente dell'Anci, Antonio Decaro, e il presidente del Coni, Giovanni Malagò. Insieme a loro una rappresentanza degli amministratori dei Comuni interessati. Le convenzioni siglate interessano i primi 32 progetti da finanziare, dopo che gli enti locali hanno concluso l'iter procedurale. Tra i Comuni siciliani presenti, Acireale, Caltanissetta, Siracusa.

Sedici in tutto sono le località siciliane che riceveranno i finanziamenti, con il governo Gentiloni che ha previsto per settembre un nuovo bando per incrementare il fondo di altri cento milioni. 

I soldi nell'Isola saranno usati per l'atletica leggera ad Acireale e Siracusa, per il calcio a Caltanissetta, Floridia, Palermo, San Pier Niceto e Trapani, mentre gli impianti di rugby che saranno ammodernati sono quelli di Caltanissetta, Catania, Palermo e Messina. Con quest'ultima città che potrà completare i lavori per la realizzazione dell'impianto.

I contributi interesseranno anche altri sport: il pattinaggio a rotelle ad Acireale, l'hockey a Catania e il tennis a Sommatino e Torrenova. Si penserà agli impianti di calcetto a Castell'Umberto, Lipari e Troina, con il primo Comune che userà il denaro per il completamento di un'opera già avviata e gli altri due che invece ne realizzeranno altrettante ex novo. Soldi per le piscine poi a Catania e Messina, mentre infine i finanziamenti a Erice, Messina e Piazza Armerina verranno usati per la rigenerazione di palestre polivalenti.

MeridioNews è una testata registrata presso il tribunale di Catania n.18/2014
Direttora responsabile: Claudia Campese Editore Mediaplan Soc. Coop. Sociale
Riproduzione riservata

Elezioni comunali 2018 in Sicilia

Il 10 giugno 2018 si vota in 132 Comuni in tutta l'Isola per eleggere nuovi sindaci e consigli comunali. Chiamati alle urne anche cinque Capoluoghi: Catania, Messina, Siracusa, Ragusa e Trapani. Sfide importanti anche in altri 13 centri superiori ai 15mila abitanti, dove è possibile ...

Infrastrutture, Sicilia spezzata

Frane, autostrade a una carreggiata, statali interrotte. Viaggio in uno dei principali fattori del mancato sviluppo della Sicilia

Il sistema Montante

L'arresto di Antonello Montante ha scoperchiato un sistema di potere che tocca politica, forze dell'ordine, mafia e imprenditoria

Muos, l'eco mostro di Niscemi

Contro l'impianto della base Usa di Niscemi, da anni si battono comitati, associazioni e cittadini

Elezioni Politiche 2018

Il 4 marzo si vota per il rinnovo di Camera e Senato. In Sicilia possibile testa a testa tra centrodestra e M5s

Leggi tutti i Dossier

Segnala una notizia

Utilizzando questo form puoi segnalare le tue notizie alla redazione

Invia un tuo contributo

I campi contrassegnati con * sono obbligatori

×