Chiaramonte, anziani danno un passaggio a ragazza
Accusati di molestie e costretti a pagare 5mila euro

Redazione

Cronaca – Ieri mattina due 80enni avrebbero aiutato una giovane rimasta in panne con la propria auto. Nel pomeriggio uno degli anziani viene avvicinato da due ragazzi che lo minacciano di brutte conseguenze nel caso non consegnasse la somma di denaro. Lui, invece, si rivolge ai carabinieri

Due anziani danno un passaggio a una ragazza rimasta in panne con l'auto. Dopo un po' due ragazzi si presentano da uno dei due 80enni e lo accusano di aver molestato la giovane e gli intimano di consegnargli cinquemila euro per evitare brutte conseguenze. Succede a Chiaramonte Gulfi, in provincia di Ragusa, dove i carabinieri, dopo la denuncia della vittima della tentata estorsione, hanno arrestato due uomini: il 23enne Musta Klevis e il 28enne Renja Marcel, entrambi albanesi. 

I due si sarebbero presentati ieri a casa dell'anziano e, dopo averlo minacciato ed essersi allontanati, avrebbero cominciato a tempestarlo di telefonate per convincerlo a pagare la somma. L'80enne invece si è rivolto ai militari dell'Arma raccontando quanto successo. La mattina l'uomo era in compagnia di un amico 82enne quando ha incontrato una ragazza albanese in difficoltà a bordo strada e i due le avrebbero dato un passaggio. Quindi, nel pomeriggio, la richiesta estorsiva e l'appuntamento per la consegna dei soldi in contrada Coffa, sulla statale 514 Ragusa-Catania.

I carabinieri hanno deciso di tendere una trappola ai due giovani, mandando l'anziano all'appuntamento. I giovani, una volta scesi dalla loro auto, avrebbero scambiato qualche parola con la vittima e si sarebbero fatti consegnare la busta con i contanti. A quel punto i militari sono intervenuti per bloccarli. I due giovani, senza precedenti penali, sono stati arrestati, a disposizione del sostituto procuratore della Repubblica di Ragusa, Monica Monego.