Siracusa, arresti per rapina a centro scommesse
Incastrati dai tabulati telefonici e dalle telecamere

Redazione

Cronaca – I finanzieri hanno chiuso il cerchio attorno agli autori del colpo effettuato a febbraio dello scorso anno. Sul momento era stato fermato Carmelo Innorcia, mentre a distanza di un anno sono state emesse altre due ordinanze di custodia cautelari. Destinatari Francesco Fava e Marco Pugliara

La guardia di finanza di Siracusa ha arrestato due persone con l'accusa di essere responsabili della rapina commessa ai danni di un centro scommesse di Siracusa. A essere fermati dalle Fiamme Gialle sono stati Francesco Fava, 43 anni, e Marco Pugliara, di 42. 

I due, il 29 febbraio dello scorso anno, avrebbero pianificato e compiuto il colpo - fruttato circa 6500 euro - insieme a Carmelo Innorcia, l'uomo che poco dopo è stato trovato in possesso del borsello contenente la refurtiva.

Dall'analisi dei tabulati telefonici e delle immagini del sistema di videosorveglianza è emerso che Fava era presente al momento dell'assalto, mentre Pugliara è risultato essere il basista. Le indagini hanno portato a scoprire anche il coinvolgimento di quest'ultimo nello spaccio di sostanze stupefacenti, con i finanzieri che lo hanno arrestato in flagranza di reato il 6 luglio.