Edizioni MeridioNews

Edizioni MeridioNews

Edizione Sicilia

Pasquasia, la procura chiede di processare Lombardo
Accusa di disastro ambientale con ex assessore Russo

L'ex governatore potrebbe finire a giudizio insieme a Pietro Carmelo Russo per il mancato controllo su quanto è avvenuto negli anni passati nell'ex miniera di Enna, dove secondo gli inquirenti sono state scaricate oltre novecento tonnellate di rifiuti pericolosi contenenti amianto. A ottobre un'indagine aveva riguardato la bonifica

Redazione

Per i danni ambientali causati nell'ex miniera di Pasquasia a Enna l'ex presidente della Regione, Raffaele Lombardo e l'ex assessore regionale Pietro Carmelo Russo vanno processati. A chiederlo è il sostituto procuratore di Enna Francesco Rio. L'ipotesi di reato è disastro ambientale colposo e concorso nell'abbandono incontrollato dei rifiuti

La procura ennese sei anni fa aprì un'inchiesta, che portò anche al sequestro del sito. Secondo gli inquirenti a Pasquasia sarebbero stati abbandonate nel corso del tempo 910 tonnellate di rifiuti contenenti amianto, oltre ad altri rifiuti pericolosi e cinquemila chili di olio dielettrico. 

Sull'ex miniera a ottobre scorso si sono riaccesi i riflettori con una nuova inchiesta che stavolta ha riguardato non l'inquinamento ma le attività di bonifica del sito. Secondo i magistrati, infatti, a mettere le mani sugli appalti sarebbero state anche persone vicine a Cosa nostra. L'indagine ha portato a undici misure di custodia cautelare e ha coinvolto persone attive non solo in Sicilia ma anche in Lombardia.

«Finalmente abbiamo imboccato la strada giusta, quella delle responsabilità». È questo il commento di Ezio Bonanni, presidente dell'Osservatorio Nazionale Amianto, dopo l'ufficializzazione della richiesta di rinvio a giudizio da parte della procura di Enna. L'Osservatorio da anni si batte per la tutela della salute dei cittadini dalle minacce rappresentate dall'eternit. 

MeridioNews è una testata registrata presso il tribunale di Catania n.18/2014
Direttora responsabile: Claudia Campese Editore Mediaplan Soc. Coop. Sociale
Riproduzione riservata

Elezioni comunali 2018 in Sicilia

Il 10 giugno 2018 si vota in 132 Comuni in tutta l'Isola per eleggere nuovi sindaci e consigli comunali. Chiamati alle urne anche cinque Capoluoghi: Catania, Messina, Siracusa, Ragusa e Trapani. Sfide importanti anche in altri 13 centri superiori ai 15mila abitanti, dove è possibile ...

Infrastrutture, Sicilia spezzata

Frane, autostrade a una carreggiata, statali interrotte. Viaggio in uno dei principali fattori del mancato sviluppo della Sicilia

Il sistema Montante

L'arresto di Antonello Montante ha scoperchiato un sistema di potere che tocca politica, forze dell'ordine, mafia e imprenditoria

Muos, l'eco mostro di Niscemi

Contro l'impianto della base Usa di Niscemi, da anni si battono comitati, associazioni e cittadini

Elezioni Politiche 2018

Il 4 marzo si vota per il rinnovo di Camera e Senato. In Sicilia possibile testa a testa tra centrodestra e M5s

Leggi tutti i Dossier

Segnala una notizia

Utilizzando questo form puoi segnalare le tue notizie alla redazione

Invia un tuo contributo

I campi contrassegnati con * sono obbligatori

×