Messina, picchiata dal compagno scappa in strada
Poliziotti la aiutano e poi vanno ad arrestare l'uomo

Simona Arena

Cronaca – Gli agenti hanno trovato la vittima ieri pomeriggio intorno alle 16. Dopo essere stata curata al pronto soccorso, ha raccontato dei maltrattamenti che sarebbero andati avanti da tempo. In un caso l'aggressore avrebbe causato anche la frattura di due costole. Disposto il rito per direttissima

In strada in preda al panico. Con un largo ematoma in fronte, gli occhi spauriti e il terrore che il suo compagno potesse trovarla e continuare a picchiarla. Così gli agenti della sezione Volanti di Messina hanno trovato una donna ieri pomeriggio alle 16. I poliziotti l’hanno soccorsa e immediatamente accompagnata nel più vicino pronto soccorso. Qui hanno atteso che venisse medicata e si sentisse al sicuro. Con la dovuta cautela le hanno chiesto di raccontare cosa era successo. E hanno così avuto la conferma ai loro sospetti. 

La donna si è lasciata andare e ha raccontato anni e anni di violenza. Stando alla ricostruzione, l’uomo le aveva procurato in passato anche la frattura di due costole. Gli agenti sono andati nell'appartamento dove la coppia vive e hanno fermato l'uomo, con l'accusa di maltrattamenti in famiglia e lesioni personali. Il magistrato ha deciso che stia ristretto ai domiciliari in un'abitazione diversa dalla donna. Oggi per lui il rito per direttissima.