15

Delia, un lettore dona 700 libri alla biblioteca comunale
Sindaco: «Vive a Sommatino, ma vuole restare anonimo»

Simone Olivelli

Cronaca – A dare notizia della donazione è stato il primo cittadino Gianfilippo Bancheri, con un post su Facebook. Tra i volumi ceduti, che presto verranno catalogati, anche alcuni scritti di Luigi Russo, critico letterario a cui è dedicata la biblioteca. «Scritta una bella pagina tra le due comunità», commenta Bancheri. Guarda le foto

Un benefattore senza nome, ma che verrà ricordato. Accade a Delia, in provincia di Caltanissetta, dove un cittadino ha donato al Comune 700 libri. Tra le pubblicazioni cedute alla biblioteca locale ci sono opere di narrativa, saggistica, storia ma anche giornali e riviste, con alcuni testi considerati molto rari e scritti da Luigi Russo, critico letterario originario vissuto nella prima metà del Novecento e originario proprio di Delia. A lui peraltro è dedicata la biblioteca.

A dare la notizia è stato il primo cittadino Gianfilippo Bancheri, che ha specificato come l'identità del generoso lettore rimarrà segreta. «Qualche giorno fa ho ricevuto una telefonata da parte di un cittadino di Sommatino, il quale manifestava la volontà di donare circa 700 libri al sottoscritto per fare in modo che potessero essere messi a disposizione della cittadinanza - ha scritto il sindaco su Facebook -. Ho dato immediatamente la mia disponibilità e con l'ausilio dei manutentori comunali nel giro di 48 ore abbiamo prelevato detto materiale che è stato depositato presso la biblioteca comunale».

Bancheri ha poi spiegato che adesso si passerà alla registrazione dei nuovi ingressi. «Ho inoltrato un' apposita direttiva al dirigente dell'ufficio Servizi sociali affinché potesse provvedere alla catalogazione di tutti i volumi», spiega il primo cittadino. Che conclude sottolineando il valore simbolico del gesto: «Tramite questa iniziativa è stata scritta una bella pagina sulle due comunità che dimostra, ancora una volta, come ci sia tanto rispetto tra i cittadini di Delia e Sommatino».