15

Basket, Orlandina sul campo di Sassari
In serie A2 è derby Agrigento-Trapani

Luca Di Noto

Sport – In serie A la Betaland deve tornare a fare risultato dopo tre ko di fila. In A2 derby tutto siciliano: la Fortitudo vuole consolidare il proprio piazzamento in classifica, i granata cercano punti pesanti in chiave play-off

Altro weekend ricco di appuntamenti per le squadre siciliane di basket. In vista della domenica di Pasqua, le gare si giocheranno sabato in serata.

Serie A
Dopo tre sconfitte consecutive, altro big match per la Betaland Capo d’Orlando che sarà impegnata sul parquet del Banco di Sardegna Sassari. Contro i sardi la squadra siciliana vuole tornare al successo, ma dovrà fare a meno di Dominique Archie, assenza pesante che costringerà i biancazzurri a trovare delle valide alternative per rendersi pericolosi sotto canestro. Una vittoria consentirebbe all’Orlandina di raggiungere quota 30 punti, il che vorrebbe dire essere proprio a un passo dai play-off. Il coach dei biancazzurri, Gennaro Di Carlo, ha presentato così il match: «Sassari arriva da tre vittorie consecutive, quindi è in grande fiducia e cercherà di utilizzare queste ultime giornate di campionato per chiudere la stagione regolare tra le prime quattro in classifica. Noi invece approcciamo a questo incontro in modo diametralmente opposto. Veniamo da tre sconfitte consecutive e abbiamo intenzione di invertire questo trend. Dobbiamo focalizzare l’attenzione sulle nostre risorse tecniche e tattiche da mettere in campo sabato per fare una partita alla pari e fare di tutto per vincere».

Serie A2
Penultimo turno di regular season che mette di fronte al PalaMoncada le due siciliane, la Fortitudo Agrigento e la Pallacanestro Trapani.
La squadra di casa arriva all’importante appuntamento dopo il successo ottenuto sul parquet dell’Eurobasket Roma che ha riportato la squadra al quarto posto in classifica. I biancazzurri potranno disporre del roster al completo e un successo terrebbe sicuramente abbastanza lontane le inseguitrici, cosa molto importante in chiave piazzamento per i play-off. A presentare il match è stato il coach Franco Ciani: «Nelle ultime settimane abbiamo ritrovato la capacità di lottare e di soffrire, e il giusto atteggiamento difensivo. Questo dovrà continuare a essere un segno distintivo della nostra pallacanestro nel finale di stagione: i play-off ce l’hanno insegnato in questi anni, andremo incontro a battaglie di grande fisicità dove nessuno farà mai un passo indietro. Sarà dunque fondamentale mantenere questo atteggiamento per fare più strada possibile. Trapani oggi è un’incognita per l’organico a disposizione, a livello di qualità e di esperienza sarebbe una delle più forti dell’intero lotto».

Anche la formazione granata arriva da un successo, per essere precisi quello ottenuto tra le mura amiche contro la Viola Reggio Calabria. La squadra si trova al momento all’ottavo posto in classifica alla pari con Treviglio, Casale e Latina, ma rischia seriamente di non rientrare nel lotto di squadre che affronteranno i play-off al termine della regular season. Ad Agrigento mancherà certamente Tommasini per un’infrazione alla clavicola sinistra, ma è in dubbio anche la presenza di Ganeto, vittima di uno scontro di gioco contro Reggio Calabria. «Di certo è una partita doppiamente importante - spiega il coach Ugo Ducarello -. Prima perché, essendo un derby, è molto sentita dai giocatori e dalle società, e poi perché entrambe le squadre hanno un obiettivo da centrare: noi ci giochiamo l’accesso ai play-off e loro vogliono consolidare il quarto posto. Sarà una battaglia sportiva, noi dovremo affrontare la partita con aggressività e intensità dando il tutto per tutto. Loro sono una squadra che fisicamente sta bene, hanno più centimetri rispetto a noi e ciò ci costringerà a rimodellare, nel miglior modo possibile, l’equilibrio dei cinque che via via staranno in campo».