Foto di: sito ufficiale Trapani Calcio

Il Trapani cade in casa col Verona
Al Provinciale è 0-2 per i gialloblu

Luca Di Noto

Sport – Pazzini e Luppi regalano agli scaligeri tre punti pesantissimi in ottica promozione. Veneti in vantaggio a inizio ripresa e granata che non sono riusciti a sfruttare le poche occasioni a disposizione

Una gara non bellissima quella giocata oggi al Provinciale, che segna il ritorno alla sconfitta in casa per il Trapani. A fare bottino pieno, infatti, è il Verona che si impone per 0-2 e conquista tre punti pesantissimi. I primi minuti sono di studio reciproco, con la prima occasione che arriva al 9’, quando Jallow entra in area e finisce a terra dopo un contatto con Caracciolo, ma l’arbitro lascia correre. Al quarto d’ora, ospiti vicini al vantaggio: Pazzini trova Zaccagni che entra in area e calcia a botta sicura, ma Pigliacelli compie un miracolo. Al 27’, veneti ancora pericolosi con Siligardi, la cui punizione però finisce alta. Lo stesso attaccante, due minuti dopo, prova a impegnare Pigliacelli che però blocca. La prima conclusione granata arriva al 33’ con Coronado, il cui destro da fuori è bloccato a terra da Nicolas. Pochi secondi prima dell’intervallo, buona occasione per Maracchi dopo una serpentina in area, ma Nicolas blocca. In avvio di ripresa, il Trapani sembra partire meglio, ma al 54’ i gialloblu passano in vantaggio: cross in mezzo dalla destra, la palla finisce a Siligardi che la ributta in area per Pazzini, lesto a girare in rete. I siciliani provano a reagire e al 62’ si rendono pericolosissimi con Jallow che prima lascia sul posto tre giocatori e poi conclude verso la porta senza però impensierire il portiere veronese. Ottima occasione per il Verona al 73’: Siligardi fa tutto da solo, ma al momento della conclusione si fa murare il tiro da Legittimo. Calori inserisce Manconi e Curiale, ma all’81’ è Barillà dalla distanza a impensierire Nicolas. Il Trapani attacca a testa bassa e si scopre, così al 93’ a chiuderla è Luppi, che batte Pigliacelli in contropiede.

LE PAGELLE

Pigliacelli 6 Incolpevole in occasione dei gol: quello di Pazzini arriva da distanza ravvicinata, il raddoppio di Luppi in contropiede. Presente quando viene chiamato in causa, prova a dare la carica ai suoi con le ormai consuete uscite dall’area a impostare l’azione.

Casasola 5,5 Si spinge in avanti quando può e prova a creare buone occasioni per i suoi compagni di squadra, ma la difesa del Verona, anche se non perfetta, si chiude come può. Cala vistosamente nella ripresa.

Pagliarulo 6 Riesce a contenere Pazzini senza rischiare più di tanto, nonostante tutto la prestazione del capitano si attesta sulla sufficienza. Gioca semplice e non è un caso se il Verona non riesce a collezionare tante occasioni.

Legittimo 6,5 Decisivo in almeno un paio di occasioni, quando riesce a murare le conclusioni degli avversari. Nonostante la sconfitta, il numero 6 è una delle poche note positive della giornata, ripaga la fiducia di Calori con una buona prestazione.

Rizzato 5,5 Quella del terzino sinistro è una prova poco brillante rispetto ai suoi standard. Dialoga spesso con Nizzetto, ma non riesce quasi mai ad arrivare sul fondo per mettere in mezzo dei cross pericolosi.

Maracchi 6 Tanti palloni intercettati in mezzo al campo, ha un’ottima occasione nel finale di primo tempo dopo una serpentina in area, ma non riesce a battere Nicolas. Troppi errori da parte sua e dei compagni di reparto in fase di gestione del pallone.

Colombatto 5,5 Se le sue qualità sono innegabili e per vederle basta guardarlo col pallone tra i piedi, ma probabilmente il volo intercontinentale affrontato in settimana avrà influito non poco. Troppi rischi in fase di ripartenza portano spesso a troppi palloni persi.

Barillà 6 Come sempre è tra gli ultimi ad arrendersi, non è un caso che esca dal campo stremato. Il numero 17 non riesce a festeggiare il suo compleanno con il gol, ma nel finale impensierisce Nicolas dalla distanza. Dall’82’ Raffaello s.v. Entra nel finale, ma non incide sul match.

Nizzetto 5,5 Non una delle sue migliori gare con la maglia granata, anche se dal punto di vista dell’impegno non gli si può proprio rimproverare nulla. Prova a creare e a fare del suo, ma oggi gli spazi sono ridotti. Dal 72’ Manconi 5,5 Prova a dare profondità alla squadra lottando in avanti, ma non riesce a rendersi determinante.

Coronado 5,5 Una delle prestazioni meno positive da parte del fantasista brasiliano che, se si esclude un tiro da fuori nel primo tempo, non riesce mai a entrare in partita. La squadra soffre la sua mancanza e il risultato ne è la prova più evidente.

Jallow 6,5 Nonostante il rientro in settimana dagli impegni in Nazionale, l’attaccante mostra di avere un’ottima condizione fisica. Salta gli avversari in velocità con una facilità disarmante, peccato che non sia sempre letale quando si tratta di concludere in porta. Dal 78’ Curiale s.v. Poco meno di un quarto d’ora in campo per l’attaccante che non riesce praticamente a toccare palla.

Calori 5 Non una buona gara per il suo Trapani che dopo i due successi contro Bari e Benevento cercava oggi il tris. La formazione granata non riesce a rendersi troppo pericolosa, nonostante la difesa del Verona balli non poco. La prestazione negativa di Coronado incide tantissimo anche sulla squadra e sul risultato.

Verona: Nicolas 6, Ferrari A. 6, Bianchetti 6, Caracciolo 6,5, Pisano 6,5, Zuculini F. 6 (41’ Valoti 5), Zuculini B. 6, Zaccagni 6 (70’ Luppi 6,5), Souprayen 6,5, Siligardi 6,5 (81’ Fossati s.v.), Pazzini 7. All. Pecchia 6,5.