Chiudi ✖
15

Aeroporti, pronto sciopero nazionale dei lavoratori
Assicurate alcune tratte verso Catania e Trapani

Redazione

Cronaca – La protesta è stata promossa soprattutto da Cub Trasporti e riguarderà sia il comparto aereo che quello dell'indotto. L'Enac ha annunciato i voli che comunque verranno garantiti. Nessun problema per quelli programmati prima e in ritardo per cause terze. Leggi quelli che non subiranno cancellazioni

Forti disagi in vista per chi domani pensava di fare un viaggio in aereo. Dalle 13 alle 17, infatti, si svolgerà lo sciopero dei dipendenti aderenti alle sigle sindacali Filt-Cgil, Fit-Cisl, Uilt, Ugl-Ta e Unica, mentre andrà avanti durante l'intera giornata di lunedì la protesta dei lavoratori del comparto aereo e dell'indotto degli aeroporti promosso da Cub Trasporti

L'Enac, l'ente nazionale aviazione civile, ha annunciato che così come previsto dalla legge verranno assicurati i voli di stato, quelli militari, nonché i voli che riguardano emergenze o servizi sanitari, umanitari e di soccorso. A decollare saranno anche tutti i voli charter per le Isole - quindi anche per la Sicilia - che sono stati notificati prima della data di indizione dello sciopero. Mentre un solo volo sarà riservato ai principali collegamenti con Catania e Trapani

Nello specifico: Genova-Catania (Voe1709), Catania-Venezia (Voe1261), Catania-Napoli (Ezy4802), Trapani-Pisa (Ryr9987), Trapani-Trieste (Ryr8647) e Bologna-Trapani (Ryr4301). L'Enac in una nota ha fatto sapere che «dovrà essere comunque assicurato» l'arrivo a destinazione di tutti i voli nazionali in corso al momento dell'inizio dello sciopero, mentre partiranno quelli in programma in orari antecedenti allo sciopero e in ritardo per cause terze.