Ragusa, in azienda agricola 1 chilo di marijuana
Scoperto dai cani, arrestati biologo e agronomo

Redazione

Cronaca – La polizia ha eseguito una perquisizione dopo la segnalazione di uno strano via vai dall'edificio. Grazie a due cani antidroga sono stati trovati 1,2 chili di stupefacente. I due professionisti - uno di Licata, l'altro di Catania - sono stati portati in carcere. Guarda il video

Un agronomo e un biologo beccati con 1 chilo e 200 grammi di marijuana a casa. Sono stati gli agenti della squadra mobile di Ragusa, del commissariato di Vittoria e le unità cinofile e il reparto prevenzione di Catania a fare la scoperta, mercoledì mattina, all'interno dell'azienda agricola di uno dei due uomini.

Sono stati quindi condotti in carcere Calogero Alberto Messina, 34enne di Licata, e Antonino Fasolo, 28enne di Catania, con l'accusa di traffico di stupefacenti. Gli accertamenti sono scattati perché era arrivata segnalazione alla polizia di uno strano via vai dall'azienda agricola. La perquisizione ha permesso, grazie al cane antidroga Sky, di trovare in un primo momento 30 grammi nella stanza dove stava ancora dormendo Fasolo e poi, grazie al cane Vite, altri 620 grammi.

I controlli, visto anche il nervosismo dei due uomini, sono proseguiti in altre zone dell'edificio. Dopo pochi minuti, uno dei due cani ha segnalato la presenza di sostanze stupefacenti in una stanza, dove, in una scatola in polistirolo porta vivande, sono stati trovati altri 620 grammi che l’agronomo Messina ha giurato essere suoi. I due sono stati subito condotti in carcere a disposizione dell’autorità giudiziaria.