Basket, l'Orlandina ospita Reyer Venezia
Ragusa in trasferta dalla capolista Lucca

Luca Di Noto

Sport – Impegni ostici per le squadre siciliane della palla a spicchi: in A i biancazzurri se la vedranno con la seconda forza del campionato, mentre nel femminile le iblee affrontano la Gesam Gas Lucca, che guida la graduatoria. In serie A2 Trapani ospita Casale mentre Agrigento sarà di scena a Latina

Altro week end ricco di impegni per le squadre siciliane di basket che scenderanno in campo nei prossimi giorni.

Serie A
La Betaland Capo d’Orlando è reduce dalla sconfitta sul campo dell’Olimpia Milano capolista e sarà protagonista domenica del lunch match (fischio d’inizio ore 12) ospitando in casa l’Umana Reyer Venezia. I veneti occupano al momento la seconda posizione in classifica alla pari con Avellino, mentre i siciliani, dopo la sconfitta contro i campioni d’Italia, sono stati superati da Sassari e si trovano in sesta posizione, alla pari con Brescia, Torino, Pistoia e Caserta ma avanti rispetto agli avversari grazie agli scontri diretti. Intanto, il lettone Berzins, infortunatosi contro Torino, è rientrato a Capo d’Orlando e proseguirà la riabilitazione. A detta di tutti, i paladini sono tra le maggiori sorprese di tutto il campionato. Anche il coach, Gennaro Di Carlo, la pensa così: «Spero che quest’annata non finisca mai: è una stagione straordinaria. Annate come queste bisogna godersele. Sappiamo di avere un girone di ritorno più complicato, per entrare nei playoff bisognerà vincere anche qualche trasferta. Finora abbiamo conquistato vittorie meritate e soprattutto sudate, ma sono convinto che il bello debba ancora venire. Siamo ambiziosi, non vogliamo fermarci, ma sappiamo che tutto quello otterremo dovremo sudarlo».

Serie A2
Impegno importante e da non sottovalutare per la Pallacanestro Trapani che, reduce dalla sconfitta di misura sul campo della capolista Legnano. I granata ospiteranno al PalaConad la Novipiù Casale Monferrato, squadra che arriva in Sicilia dopo due sconfitte consecutive. I piemontesi sono nella zona calda della classifica e avrebbero la possibilità di allontanare le posizioni che scottano, mentre l’obiettivo dei siciliani è quello di tornare nelle zone nobili della graduatoria. Tra i padroni di casa assente Tommasini per un problema alla spalla, mentre roster al completo per gli ospiti. L'assistant coach, Matteo Jemoli, ha presentato così la gara: «Della partita contro Legnano dobbiamo portarci dietro l’ottima prestazione difensiva che siamo riusciti a mettere in campo. Le assenze ci stanno molto condizionando (soprattutto durante il lavoro settimanale) ma dobbiamo convincerci che, in questo periodo, chiunque scenda in campo deve dare il 110%. Casale è un’ottima formazione che ha immesso nel proprio roster un giocatore importante come Nikolic e ci darà certamente filo da torcere».

L’obiettivo è quello di risollevarsi da una sconfitta anche per la Fortitudo Agrigento, che domenica scorsa ha dovuto cedere il passo, tra le mura amiche, all’Angelico Biella. Stavolta i biancazzurri saranno protagonisti sul parquet della Benacquista Assicurazioni Latina, con i pontini che hanno vinto quattro delle ultime cinque gare e che in caso di successo aggancerebbero proprio i siciliani in classifica. Dal canto suo, la Fortitudo ha perso contatto con le posizioni di testa e si trova ora al terzo posto in compagnia di Unicusano Roma, Treviglio e Tortona. Un gruppone dal quale ci si deve staccare. «La Benacquista sta vivendo un ottimo periodo di forma – afferma coach Franco Ciani –, con risultati importanti. Assomiglia molto di più a una squadra di Gramenzi, con otto giocatori bravi ed esperti, che conoscono il gioco e il campionato, magari con rotazioni non ampissime ma in grado di dare una duttilità notevole. Sarà una partita importante anche dal punto di vista della classifica, perché una vittoria ci darebbe quattro punti di vantaggio e un 2-0 negli scontri diretti: dobbiamo avere la mentalità giusta per capire che a undici giornate dalla fine del campionato si può anche cominciare a staccare qualche inseguitrice».

Serie A1 femminile
Dopo il rinvio della sfida contro l’Umana Reyer Venezia (la gara sarà recuperata il prossimo 2 febbraio), la Virtus Eirene Ragusa non ha vissuto una settimana di riposo per via degli ottavi di finale di Eurocup contro Nymburk, battuta anche al ritorno. Adesso le iblee affronteranno ai quarti il temibile Galatasaray. Lo sguardo delle biancoverdi è però rivolto al campionato e alla sfida di domenica sul campo della capolista, la Gesam Gas Lucca. Una gara in cui le siciliane devono cercare di fare bottino pieno per avvicinare quantomeno le prime tre posizioni di classifica. Intanto il coach delle iblee, Gianni Lambruschi, si congratula con le sue ragazze per l'impresa europea: «Siamo felici che stiamo facendo la storia di questo club in Europa. Adesso troviamo una squadra che vuole andare avanti, ma noi non vogliamo di certo fermarci. Speriamo di avere un avvio simile anche nelle prossime partite: con questi primi dieci minuti, potremmo giocare senza handicap e alla pari con tutte».