Chiudi ✖
15

Foto di: sito ufficiale Trapani Calcio

Trapani, nessun regalo a Natale
I granata sconfitti 3-1 a Cesena

Luca Di Noto

Sport – La squadra di mister Calori perde ancora e resta inchiodata all’ultimo posto in classifica. Adesso la zona salvezza dista nove punti ed è davvero lontana. Le pagelle: male il portiere e Petkovic, bene Rizzato

La strada verso la salvezza si fa sempre più complicata: il Trapani perde anche a Cesena, per 3-1, e resta ultimo in classifica. Il mantenimento della categoria passa inevitabilmente dal girone di ritorno, ma la zona salvezza adesso dista nove punti. Ad affrontarsi sono due formazioni che stazionano nei bassifondi della classifica e si vede, perché la partita fatica a decollare. Nessuna occasione da gol nei primi venti minuti, il Cesena passa al primo vero affondo, al 23’: sortita offensiva di Renzetti sulla sinistra, cross in mezzo e l’accorrente Kone deposita in rete. Alla mezz’ora De Cenco accusa qualche problema ed è costretto a lasciare il campo a Nizzetto. I siciliani non riescono a reagire, così i bianconeri prendono campo e raddoppiano al 44’: conclusione da fuori di Di Roberto, la palla sbatte sul palo e finisce sui piedi di Garritano che può insaccare a porta vuota. Nella ripresa arriva la prima vera occasione da gol per i granata, ma Setola è bravo ad anticipare Coronado. Al 60’, però, il Trapani la riapre: cross dalla destra di Fazio e Rizzato di testa è bravo a battere Agliardi. Poco dopo, siciliani vicinissimi al pari: azione personale di Nizzetto che lascia partire un sinistro da fuori smanacciato da Agliardi sulla traversa. Poco dopo buona occasione per Scozzarella, la cui botta dalla distanza su respinta di Agliardi è ribattuta da un difensore romagnolo. Il Trapani va vicino al pari in almeno altre due occasioni, ma al 92’ a chiuderla è Djuric, su corta respinta di Farelli.

LE PAGELLE

Farelli 5 Prende il posto del sin qui deludente Guerrieri. Sul primo gol è preso in controtempo e sul secondo probabilmente non può far nulla. In occasione della terza rete romagnola, la corta respinta lascia un po’ a desiderare.

Casasola 5,5 Il brasiliano si muove bene e prova anche, non che fosse una novità, qualche sortita offensiva. Nel primo tempo, però, perde Renzetti che poi mette in mezzo in occasione del gol di Kone.

Kresic 6 Utilizzato per la prima volta dal primo minuto, l’ex centrale atalantino si dimostra una piacevole sorpresa compiendo alcuni buoni interventi nel corso dell’intera gara.

Legittimo 5 Più di una sbavatura oggi per l’ex centrale del Lecce, troppo incerto in alcune sortite offensive degli avversari. Dalle sue parti Di Roberto ha vita piuttosto facile nel primo tempo, un po’ meglio nella ripresa.

Fazio 6,5 Se oggi lascia un po’ a desiderare dal punto di vista difensivo, l’esterno destro granata quantomeno indovina il cross che consente a Rizzato di mettere in rete e riaprire la gara. Dal 72’ Canotto s.v. Qualche buona iniziativa, forse entra troppo tardi in campo.

Scozarella 6 Si batte in mezzo al campo, a volte rischia anche di predicare nel deserto. I compagni non sono sempre attenti a leggere i suoi movimenti. Prova la botta col mancino dalla distanza, ma questa viene respinta da un difensore avversario.

Colombatto 5 Non una buona gara, quella del centrocampista sudamericano ex Cagliari. Soffre tanto in mezzo al campo e non è un caso se il Trapani fa vedere le cose migliori dopo la sua uscita. Dal 54’ Ciaramitaro 6 Col suo ingresso in campo, la squadra cresce tantissimo, lui come di consueto svolge tanto lavoro oscuro.

Coronado 5,5 Prova leggermente più opaca rispetto al solito: il brasiliano spesso si è dimostrato l’unico in grado di fare la differenza, ma quest’oggi incespica un po’ troppo sul pallone. La sua discontinuità influisce anche sulla poca pericolosità in fase offensiva.

Rizzato 6,5 Solito cuore, solita grinta e solita corsa per un giocatore che, a dispetto della sua età, si dimostra sempre presente. Sbaglia la marcatura su Kone in occasione della prima rete cesenate, nella ripresa riapre il match con il gol di testa e rischia di trovare addirittura il pari in altre due circostanze.

Petkovic 5 Altra gara in cui il croato non riesce a fare valere la sua classe e a fare la differenza. Anche oggi il numero 10 non trova la via del gol, nonostante la difesa avversaria non sia proprio irresistibile

De Cenco 5,5 La sua gara dura mezz’ora, forse a causa di un problema fisico. Nei trenta minuti in campo non riesce mai a incidere. Dal 30’ Nizzetto 6,5 Entra bene in partita e il centrocampista prova sin da subito a dare la scossa. Sfortunato nella ripresa, quando il numero 7 conclude dalla distanza col sinistro, ma trova prima la mano di Agliardi e poi la traversa.

Calori 5 Dopo un primo tempo disastroso, in cui la squadra paga dazio ancora una volta, nella ripresa si accende qualcosa. I granata trovano il gol della speranza e sfiorano addirittura il pari. Questi ragazzi, però, hanno bisogno di maggior convinzione e più coraggio.

Cesena: Agliardi 6, Setola 7, Perticone 6, Ligi 6,5, Renzetti 6,5, Kone 6,5, Schiavone 6, Cinelli 6 (78’ Vitale s.v.), Di Roberto 6 (65’ Panico 6), Djuric 6,5, Garritano 6,5 (89’ Rigione s.v.). All. Camplone 6,5.