Troina, arrestato 51enne per usura
Soldi a interessi fino al 456 per cento

Redazione

Cronaca – Giuseppe Sotera si era arricchito grazie alle difficoltà economiche degli imprenditori del comprensorio ennese. Fondamentali le intercettazioni telefoniche e ambientali. L'uomo reinvestiva i proventi illeciti nelle proprie attività

La guardia di finanza di Enna ha arrestato il 51enne Giuseppe Sotera con l'accusa di usura e autoriciclaggio. L'uomo, originario di Troina, è stato incastrato dalle intercettazioni telefoniche e ambientale nelle quali emerge la disponibilità di prestare denaro a interessi a tassi altissimi, fino al 456 per cento annuo

L'inchiesta - coordinata dal sostituto procuratore Francesco Lo Gerfo - ha consentito anche di ricostruire i flussi finanziari di Sotera: le Fiamme Gialle hanno così potuto appurare che il 51enne trasferiva le somme in attività a lui riconducibili. Con l'obiettivo di impedire di risalire alla provenienza delle somme. Dettagli anche per quanto riguarda le consegne del denaro da parte delle vittime, che firmavano assegni post datati a garanzia del capitale maggiorato.