Comiso, trovato morto il 55enne scomparso
Uscito di casa il 31 dicembre per andare al bar

Salvo Catalano

Cronaca – Il corpo di Salvatore Iacona è stato rivenuto tra Comiso e Chiaramonte Gulfi, a una decina di chilometri di distanza da Vittoria, cittadina dove viveva. Nessun segno che lascia pensare a una morte violenta, ma la Procura ha disposto l'autopsia

Salvatore Iacona, 55 anni, era scomparso il 31 dicembre a Vittoria. Il suo corpo senza vita è stato ritrovato stamattina tra Comiso e Chiaramonte Gulfi, la conferma che si tratti proprio di lui è arrivata dal riconoscimento dei figli. 

Il cadavere è stato rinvenuto in contrada Piraino lungo la strada che collega Vittoria a Comiso, grazie alla segnalazione di alcuni passanti. Iacona era uscito di casa l'ultimo dell'anno intorno alle 9 di mattina dicendo di voler andare al bar e a fare compere, l'ultima volta è stato visto intorno alle 11.30, ma non è più tornato e i carabinieri avevano avviato le ricerche. 

Il luogo dove è stato trovato il corpo, un agrumeto in una zona di campagna, si trova a una decina di chilometri di distanza da Vittoria. Sul posto non è stato trovato nessun mezzo di trasporto, secondo i carabinieri Iacona avrebbe raggiunto l'agrumeto a piedi o grazie a un passaggio. Sul corpo non ci sono segni che lasciano pensare a una morte violenta, ma il sostituto procuratore Francesco Puleio ha disposto l'autopsia per capire la causa della morte. 

I famigliari avevano denunciato la scomparsa l'1 gennaio. Nel momento in cui l'uomo si era allontanato in casa non c'era nessuno: la moglie era ricoverata in ospedale mentre i figli si trovavano a lavoro.